La Storia

La ditta Ciresa venne fondata a Tesero – Trento nel 1952 da Enrico Ciresa (1922-1991), dopo lunghi anni d’esperienza e specializzazione acquisita presso la fabbrica di armonium e pianoforti Delmarco e Bozzetta di Tesero e la prestigiosa Schulze Pollmann di Bolzano.

Inizialmente Ciresa produceva tastiere per pianoforti e armonium ad ancia di diversa grandezza e i suoi modelli si fecero presto conoscere per qualità e sonorità in tutta Italia.

Dagli anni ’70 in poi, con l’avvento dell’elettronica, si riduce in modo notevole e continuo il mercato dell’armonium e la produzione di tavole armoniche per pianoforti diventa il core-business aziendale.

Dal 1991, con la nuova gestione, e l’ottenimento del prestigioso Marchio M.C.F. (Magnifica Comunità di Fiemme) Ciresa non si limita più a fornire i propri prodotti in Italia, ma si espande conquistando la fiducia dei maggiori costruttori di pianoforti europei e oltreoceano. Anche il settore del legno scelto per liuteria cresce rapidamente come la notorietà stessa della ditta.

La strategia di Ciresa era di rendere noto al grande pubblico l’esistenza di questo particolarissimo “Albero della Musica” e della sua storia, dalla quale emerge su tutti il nome di Antonio Stradivari, che sceglieva personalmente l’abete di Fiemme per realizzare la tavola armonica dei suoi famosi violini, dai quali otteneva un suono straordinario.

Nonostante la produzione di tavole armoniche per pianoforti, arpe, clavicembali, sia nota, riconosciuta e richiesta dai costruttori di strumenti musicali sparsi in tutti i continenti, Ciresa nella persona di Fabio Ognibeni, uomo dalle idee sempre in movimento, non si ferma a questo e dopo alcuni anni dedicati alla ricerca e sviluppo nel giugno 2006 viene presentata una nuova linea di prodotti, decisamente unici ed innovativi: Opere Sonore.